Le mie Marche. Pesaro-Urbino

La provincia Bella!!!

Archivio per Statua

Atleta di Lisippo- Fano

Oggi a Pesaro si è svolta l’udienza sull’istanza di sospensiva avanzata dal Museo Getty contro la confisca della statua dell’Atleta di Lisippo.  Il gip di Pesaro si è ritirato per decidere e ha rinviato l’udienza.

L’Atela di Fano è una scultura bronzea risalente al periodo elennistico realizzata dallo scutore greco Lisippo.  Essa fu ritrovata  il 14 agosto 1964 nel mare Adriatico al largo di Fano ,catturata dalle reti del peschereccio “Ferruccio Ferri”. Il restauro ha permesso di identificare la statua, quasi totalmente intatta, apparte i piedi che incastrati o insabbiati, si sono staccati per lo strattone ricevuto nel momento di sollevamento delle reti, impigliatesi nelle braccia. L’ipotesi più probabile è che la statua sia naufragata nel medio Adriatico assieme alla nave che la stava trasportando dalla Grecia verso l’Italia, in direzione del porto di Ancona.

Dopo diverse appropriazioni, trattative  e tentativi di offerta al mercato nero fu acquistata nel 1977 dal  Getty Museum per 3,98 milioni di dollari dove è attualmente esposta.  I diversi governi italiani assieme  regione Marche, soprattutto negli ultimi anni, hanno lottato per  il ritorno della statua in Italia, ma il museo ha sempre risposto negativamente proprio perchè le richieste sono infondate a causa dell’impossibilità di stabilire  il luogo preciso del recupero.

Statua al momento del ritrovamento

Annunci