Le mie Marche. Pesaro-Urbino

La provincia Bella!!!

Archivio per Monastero

Fiori fra le mura- Serra Sant’Abbondio

Sabato 17 e Domenica 18 aprile 2010

Serra Sant’Abbondio

Serra Sant’Abbondio è un piccolo borgo medievale di 1.114 abitanti situato ai piedi del Monte Catria. Nelle giornate del 17 e 18 aprile  si veste dei colori e dei profumi dei fiori, trasformandosi in un palcoscenico di mostre, laboratori, escursioni e degustazioni. Saranno presenti: esposizione di fiorai e vivaisti; esposizione di prodotti e arredi legati al mondo del giardinaggio; espositori di bonsai; espositori di prodotti erboristici, cosmetici e naturali; escursioni e visite guidate.

Nel comune di Serra Sant’Abbondio è possibile visitare il Monastero di Fonte Avellana situato sempre alle pendici del Mone Catria.



Le sue origini sono strettamente legate alla storia della congregazione dei Camaldonesi.L’eremo risale al 980, fondato forse da Remualdo. Si pensa che fu  fondato da san Remualdo nel 980. La tradizione riporta il numero di 76 santi e beati vissuti nell’eremo, citato anche nella Divina Commedia (Paradiso, canto XXI) da Dante Alighieri, il quale sembra che ne sia stato anche ospite. Nel 1325 eretta Fonte Avellana divenne una potenza socio-economica che nel giro di poco tempo, conobbe la pratica della commenda tramandatasi fino a quasi tutto il 1700. Nonostante ebbe commendatari come il Card. Giulio II, che fecero numerose modifiche  di carattere edilizio e abbellimenti del tutto degni di nota,  risentì profondamente degli inevitabili condizionamenti, xhe divennero motivo della decadenza della sua vita monastica. Il declino finale avvenne con la soppressione napoleonica del 1810 e successivamente quella italiana del 1866. Oggi il monastero è tornato in mano ai monaci camaldonesi e ha riacquistato il suo splendore architettonico e spirituale degno di essere visitato.


Annunci