Le mie Marche. Pesaro-Urbino

La provincia Bella!!!

Archivio per Curiosità

Notte movimentata!!!

Questa notte 14 giugno 2010 alle 00:28:05 è stata registrata dai sismografi dell’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) nelle Marche in provincia di Ancona nel distretto sismico del Metauro, una scossa di terremoto con magnitudo di 2.9 gradi Richter ad una profondità di 7 km.
L’epicentro è stato individuato a meno di 10 km dai comuni di Barchi, Fratte Rosa, Mondavio, San Lorenzo in Campo, Arcevia, Barbara, Castellone di Suasa e Serra dei Conti. La protezione civile non ha ancora diramato un comunicato ufficiale ma non ci sono giunte notizie di danni a persone e cose.

Pesaro ottiene la Bandiera Blu!!!

Per il sesto anno consecutivo, le spiagge di Pesaro hanno ottenuto la “bandiera blu”, importantissimo riconoscimento che ogni anno viene assegnato dalla Fee Italia (Foundation for environmental education) ai litorali italiani. La spiaggia di Pesaro lunga 6 km, dal porto a Fosso Sejore, incarna tutte i criteri di valutazione come, l’educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, gestione ambientale dei rifiuti e raccolta differenziata, servizi e sicurezza, che sono adottati dalla Fee per aggiudicare il premio. Questo riconoscimento è, oltre che una soddisfazione, anche un incentivo ad impegnarsi ancora di più sul fronte del turismo sostenibile e della qualità ambientale.

La Scavolini Montecchio ancora in serie C

 

La Scavolini Montecchio ha battuto  in gara tre dei play-out la Gastreghini Jesi ed ha così conquistato la permanenza in serie C anche per il prossimo campionato. Si tratta di un grande successo per la squadra guidata da Matteo Costanzi ed Alessandro Pieri, capace di mettere alle proprie spalle formazioni ben più esperte. Le protagoniste di questa bellissima impresa sono: Cristina Cecchini, Giorgia Cimarelli, Angelica Gentili, Sara Giorgi, Martina Gnaldi, Giulia Leggio, Caterina Morganti, Giulia Petroccione, Martina Piccari, Vittoria Tonelli, Benedetta Tonucci e Martina Vichi.

A tavola con l’economia!

5 maggio 2010 dalle 17 alle 19

Facoltà di Economia (sede di Fano)

La Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, ha organizzato nella sede distaccata di Fano in via Arco d’Augusto, una serie di incontri con imprenditori enogastronomici marchigiani.  Il 5 maggio 2010 si terrà l’ultimo incontro ed e’ aperto al pubblico e agli studenti universitari e delle scuole medie superiori. Oltre alla relazione del docente universitario verrà presentata la relazione di due imprenditori enogastronomici presidenti delle associazioni regionali Cuochi di Marca e Scirocco 36. La conclusione avverà con un dibattito e una degustazione di vini offerti da tre cantine del luogo.

Tavullia-Valentino Rossi

Tavullia è un comune della provincia di Pesaro e Urbino composta  da 7.568 abitanti. Fino al 1938 veniva chiamata Tomba di Pesaro, in quanto tomba in latino significa altura. Il comune comprende Tavullia e le sue frazioni tra cui Belvedere Fogliese, che è il punto più alto della località (300 m sopra il livello del mare), e Babbucce conosciuta per la produzione di olio e vino. Il fattore più importante che rende nota Tavullia, è quello di essere la città natale di Valentino Rossi. Togliamo il dubbio a chi crede che Tavullia si trovi in Emilia Romagna… Valentino Rossi è marchigiano!!! 😀

Pitinum Terme-Macerata Feltria

Macerata Feltria  è un comune italiano di 2.128 abitanti della provincia di Pesaro-Urbino. Dalle antiche sorgenti naturali di Certalto ed Apsa, sgorgano acque sulfuree dalle preziose virtù salutari. Il comune di Macerata Feltria, in collaborazione con privati, ha creato Pitinum Thermae Spa un moderno centro di cure termali che, sfruttando le risorse delle due sorgenti naturali, è diventato un prestigioso punto di riferimento per la cura e la prevenzione di molte patologie.

Per info: www.pitinumthermae.com

Pazzo d’Amore

Ecco Pesaro sotto un’altra veste. Quella che vedete nel video è  una Pesaro insolita. Un anno fa centinaia di palloncini rossi a forma di cuore, hanno invaso misteriosamente il centro storico e il lungomare della città. Su ogni palloncino c’era scritto “Scoppiami” con un pennarello nero. Una volta fatto scoppiare, all’interno  di ogni palloncino c’era un foglio con scritto : “Devo dar ragione al cuore/mi è impossibile spiegare la smania che m’ha colto appena t’ho vista/la mia anima brucia. Invano invoca il tuo nome ma sei lontana/lontana e senza di te, il mio respiro è troncato a metà/smanioso. Di te nel buio penso/Ah! Potessi non averti mai conosciuta/mi ricaccio questa idea giù nell’eofago/nulla può impedirmi d’armarti/oltre verdi e rigogliose vallate, oltre i laghi alpini e le alte vette/oltre tutto, oltre ogni ragionevole dubbio./Se tu lì sarai, io sarò.”. Il gesto ricorda la performance di Graziano Cecchini a Piazza di Spagna, quando migliaia di palline colorate furono lanciate dalla famosa scalinata di Trinità dei Monti a Roma.